seo per b&b

L’ottimizzazione per i motori di ricerca, la SEO, è un argomento molte volte sottovalutato dai proprietari di bed and breakfast.

La SEO ci consente di generare traffico in targhet verso il nostro sito, ed il cuore di ogni progetto SEO è la ricerca di parole chiave.

Sbagliare la ricerca delle parole chiave, fa andare in fallimento l’intero progetto.

Se scegli keyword troppo generiche rischi di perderti nell’immenso mercato dell’offerta turistica, se scegli keyword troppo di nicchia perderai un importante fetta dei tuoi clienti potenziali.

Keyword o parole chiave

Prima di proseguire, è bene specificare cosa siano le parole chiave.

Le parole chiave sono query di ricerca (query=l’interrogazione che fai quando ricerchi qualcosa sui motori di ricerca) utilizzate dagli utenti su Google e che si spera portino al tuo sito web.

Quindi abbiamo dei potenziali clienti che ricercano il loro b&b ideale, ed il tuo sito che deve intercettare questi utenti.

Per intercettarli devi creare una strategia SEO che utilizzi le stesse query di ricerca degli utenti.

Può sembrarti difficile individuare queste keyword, tranquillo, in questo post ti spiegherò come fare.

Quale parola chiave scegliere

Bene, iniziamo con fare delle distinzioni tra i tipi di parole chiave che troveremo. Essenzialmente ce ne sono di 3 tipi

  1. Parole chiave focalizzate sulla posizione
  2. Parole chiave basate sulla coda lunga
  3. Parole chiave di tendenza

Volume di ricerca e competizione

Prima di introdurre le differenti tipologie di parole chiave, dobbiamo introdurre 2 metriche che ci aiuteranno nella scelta delle keyword:

  1. Volume di ricerca
  2. Competizione

Per il volume di ricerca non credo che dobbiamo dire molto, esso è una stima di quante volte un utente ricerca quella keyword.

Mentre la competizione delle parole chiave, seppur intuitivo a volte non è diretto da comprendere. Esso rappresenta la quantità di siti che concorrono per quella parola chiave.

Più siti concorrono per quella parola chiave e più difficile sarà posizionarsi nelle prime posizioni di Google.

Ma non solo, infatti oltre alla quantità dei siti, è importante anche la qualità degli stessi.

Per individuare queste metriche puoi utilizzare tool a pagamento come Seozoom oppure gratuiti come Ubersuggest.

Local Keyword

Queste parole danno risalto al luogo in cui è ubicato il tuo bed and breakfast. Sono le più semplici, ma specie per le grandi località turistiche le più competitive.

Ecco un esempio per capire meglio.

Immaginiamo che tu abbia un bed and breakfast a Vasto, in Abruzzo.

La parola chiave local sarà: “bed and breakfast Vasto”, oppure “b&b Vasto”.

Long tail o a coda lunga

Queste parole chiave sono più lunghe delle precedenti, e quindi contengono più informazioni.

Le long tail restringono il cerchio dei nostri potenziali clienti, ma dall’altra parte abbiamo meno competizione.

Essendo molto specifiche, possono dare maggiori informazioni per quanto riguarda la località, un servizio, un evento ecc.

Facciamo un esempio ed immaginiamo che tu abbia un b&b sempre a Vasto.

La long tail che va a dare maggiori informazioni sul luogo potrebbe essere:

“b&b a Vasto vicino la spiaggia”

Un’altra che va a specificare il tipo di clientela potrebbe essere:

“bed and breakfast a Vasto per famiglie con bambini”.

Come facciamo a trovare le long tail?

Per individuare queste keyword puoi utilizzare 2 tecniche:

  1. Suggest di Google
  2. Recensioni

Suggest di Google

Quando digiti una parola nella barra di ricerca, Google tende a compilare automaticamente il resto della frase. Questo è il suggest.

Quindi se ad esempio inserisci: “bed and breakfast Roma + per”

parole chiave bed and breakfast

Avrai una serie di suggerimenti utili. Fai la stessa coisa per tutte le lettere dell’alfabeto e alla fine avrai una buona quantità di long tail utilizzabili.

NB! Se il tuo b&b è in una località poco conosciuta, non avrai molti suggest, quindi dovrai agire seguendo il tuo istinto e la tua esperienza.

Recensioni

Dalle recensioni dei tuoi clienti puoi imparare tanto!

Osserva cosa scrivono e come lo scrivono, non solo recensioni della tua attività, ma anche dei competitor.

A volte possono notare una peculiarità del tuo b&b che non ancora avevi notato, e quindi sfruttarlo per migliorare il tuo posizionamento.

Argomenti di tendenza

Nella tua località accadranno sicuramente eventi destinati ad aver maggior risalto. Parla di quegli eventi per primo e cerca di diffonderli in rete anche attraverso i social.

Se il contenuto è di qualità e sei tra i primi a diffonderlo, puoi essere facilmente ripreso come fonte e quindi far girare il nome del tuo b&b.

Anche per questo facciamo un esempio.

Immaginiamo che nella città del tuo bed and breakfast ci saranno le Frecce tricolori il 10 Luglio.

L’evento avrà sicuramente un risalto non indifferente, e se utilizzi l’argomento delle Frecce tricolori, per fornire ad esempio informazioni, non dovresti avere difficoltà a posizionarti per quella chiave.

Dove inserire le parole chiave

Una volta che abbiamo individuato le parole chiave da utilizzare, dobbiamo vedere dove inserirle.

Abbiamo diverse opzioni che dovremo giostrare nel miglior modo possibile.

Meta Title

title description di bed and breakfast

Il Meta Title è il titolo che compare in blu (viola se abbiamo già visitato il sito)
nei risultati di ricerca e compare anche in alto nel browser.

Title nel browser

Il title deve avere una lunghezza massima di 55-60 caratteri perchè deve essere interamente visibile sia da smartphone che da destkop.

Nel title deve essere presente:

Prodotto/servizio che offri + posizione + nome attività + tipo attività

Nel caso di un b&b a Roma che si chiama ad esempio “Caput Mundi” la composizione sarà la seguente:

“Camere + Roma Eur + Bed and Breakfast + Caput Mundi”

Meta description

La description non deve superare i 160 caratteri ed al suo interno dobbiamo inserire una chiamata all’azione.

La description infatti, oltre a contenere le parole chiave, deve servire prevalentemente ad invogliare un utente a cliccare sul nostro sito.

Utilizza quindi parole accattivanti, un esempio di description per un bed and breakfast sempre a Roma potrebbe essere:

“Soggiorna a Caput Mundi, il bed and breakfast più votato di Roma zona Eur. Scegli tra le nostre 5 stanze! Prenota direttamente online!”

Come puoi vedere devi utilizzare un pò di fantasia per creare un testo di max 160 caratteri ed inserire tutto il necessario ad invogliare un cliente.

Titoli

I titoli sono i vari H1, H2, H3 ecc. Anche qui dobbiamo inserire le nostre keyword.

La quantità di titoli presente nella pagina web dipende da cosa stiamo scrivendo, l’importante è che venga utilizzato un solo H1 ed in modo decrescente gli H, per i quali possono essere ripetuti più volte.

Nei titoli le keyword non devo essere inserite in modo innaturale, ma con l’obbiettivo di aiutare l’utente ed i motori di ricerca a comprendere meglio il contenuto del testo.

Testo alternativo

Il testo alternativo è il Tag Alt presente nelle immagini di un sito web. Esso ha la funzione di descrivere l’immagine nel caso non venga caricata e far capire quindi, sia a Google che agli utenti di cosa si tratta.

Ottimizzare il Tag Alt con le nostre parole chiave ci aiuterà a migliorare il nostro posizionamento online.

Molto spesso è inseistente oppure ha un testo non ottimizzato.

Conclusione

Come puoi vedere le parole chiave sono alla base di un buon progetto SEO, sia che voglia posizionare un piccolo bed and breakfast fai da te, sia che voglia posizionare un grande hotel.

Se vuoi approfondire il posizionamento dei siti di B&B ti consiglio di leggere gli altri articoli qui sotto.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here