Migliori web hosting in Italia, la guida definitiva

migliori web hosting

Cos’è un web hosting? Qual è il migliore? Questo e molto altro in questa guida che si pone l’obiettivo di fornirti i mezzi necessari per scegliere l’hosting più adatto alle tue esigenze.

Avere un web hosting è indispensabile se vuoi creare un blog o un sito ed in questa guida troverai non solo i migliori web hosting in Italia nel 2019 ma anche importanti nozioni tecniche che ti aiuteranno nella scelta.

L’hosting è lo spazio web dove risiedono i file e le cartelle del tuo sito web.

I servizi di hosting sono offerti da società chiamate web host. La scelta di un buon hosting è fondamentale per la riuscita del progetto che si vuole realizzare online.

I web host non fanno altro che mettere a disposizione i propri server agli utenti in cambio di un “affitto”.

Come scegliere il miglior web hosting

Non tutti i web hosting sono uguali ed alcuni sono meglio di altri. Molti blogger che iniziano da zero preferiscono web hosting gratuiti o economici per i loro progetti.

Ma sarà la scelta migliore?

Probabilmente no. L’hosting infatti, è la parte più importante del nostro progetto online, se viene meno lui, viene meno tutto il sito.

Per valutare quale sia il migliore per le proprie esigenze ci sono dei criteri a cui ci possiamo attenere.

L’assistenza

Il supporto da parte dei web host deve essere una tua priorità e ti spiego perchè.

Quando sei alle prime armi e inizi la tua avventura online troverai alcune difficoltà partendo dall’installazione del CMS. I migliori web host offrono un’assistenza h24 e 7 su 7 per assistere il cliente.

Inoltre l’istallazione dei CMS e quindi di WordPress è spesso in un click con i migliori servizi.

L’assistenza sarà importante anche dopo l’installazione del CMS, infatti i server possono essere colpiti da problemi che devono essere risolti il prima possibile per non rischiare di perdere traffico sul proprio sito.

La velocità

La velocità di un server avrà importanti ripercussioni sul tuo sito sia in termini di user experience che di SEO.

La velocità infatti è una delle metriche che utilizza Google per posizionare i siti. Questa metrica dipende da diversi fattori come l’efficienza del codice ma anche il tipo di memoria su cui sono memorizzati i file del sito.

I migliori web host memorizzano i propri dati su supporti SSD.

Lo spazio ed il piano

Gli hosting hanno uno spazio più o meno grande dove memorizzare dati, ma lo spazio è comunque limitato.

I piani che vengono offerti dai web host hanno prezzi che variano anche per la quantità di spazio che offrono.

Per un blog che parte da zero basta quasi sempre lo spazio minimo a disposizione, io ad esempio sono partito con questo piano base di Siteground.

Una cosa a cui fare attenzione sono i costi reali del piano scelto. Infatti alcuni hosting propongono un prezzo relativamente basso il primo anno per poi aumentare il secondo.

Tipi di web Hosting

Attualmente sono presenti sul mercato diverse tipologie di web hosting ed in questa sezione capiremo quali differenze ci sono tra:

  • hosting condiviso
  • cloud hosting
  • hosting vps
  • hosting dedicato

Web hosting condiviso

Questa è la tipologia di web hosting più utilizzata ed è tra le più economiche. In questo caso più siti sono su uno stesso server.

web-hosting-condivisi

L’hosting condiviso può essere la scelta ideale per i blog e siti appena nati o che comunque non hanno molti contenuti.

Dato che il server è condiviso le performance sono inferiori rispetto ad altri tipi di hosting ma comunque non comportano problemi per la maggior parte dei siti presenti online.

Hosting VPS

L’hosting VPS (virtual private server) è una tipologia di hosting in cui il sito risiede su un server diviso virtualmente.

vps-hosting

Come per l’hosting condiviso, anche in questo caso su un server ci sono più siti, ma a differenza del precedente ogni partizione virtuale del server ha una propria RAM, una propria CPU e può decidere quale sistema operativo installarci sopra.

Questa opzione è sempre più utilizzata per lo sviluppo dei software poichè coniuga l’economicità dei server condivisi e la piena configurabilità di un server dedicato.

Server dedicato

Il web hosting dedicato consente di “affittare” un intero server per le nostre esigenze. Questa opzione è utilizzata da grandi aziende che vogliono avere il pieno controllo su un server e configurarlo con le applicazioni che desiderano.

fonte immagine: financesonline.com

Con i server dedicati è necessario essere degli esperti perchè in caso di problemi non avrai il tecnico del web host come negli altri casi.

Cloud hosting

Il cloud hosting è una novità degli ultimi tempi e promette di rivoluzionare l’intero comparto degli hosting.

fonte immagine: www.skysilk.com

Fino ad ora abbiamo parlato di hosting in cui il sito risiedeva su un server solamente, sia che fosse dedicato sia nel caso del condiviso.

Con il cloud hosting il tuo sito è spalmato in diversi server e si dice che l’hosting è virtuale.

Con questa soluzione hai la sicurezza di avere sempre le performance migliori per tuo sito dato che l’infrastruttura di server su cui è spalmato dialoga al fine di gestire in maniera ottimale le risorse.

Quindi a seconda delle esigenze il tuo sito verrà spostato su un server piuttosto che un altro sfruttando le risorse di ognuno di essi.

Un vantaggio del cloud hosting è la possibilità di pagare solo per le risorse realmente utilizzate. A differenza dei server classici non stai affittando uno spazio fisico, ma paghi a consumo.

Inoltre il cloud hosting è un sistema scalabile, ovvero sei tu a decidere di quante risorse necessiti. Se ad esempio sul tuo sito inizi a ricevere un picco di traffico, puoi decidere tranquillamente di aumentare le risorse a tua disposizione.

Hosting gestito e hosting non gestito

Un piano di hosting è composto essenzialmente da un hardware che è la parte fisica dove vengono immagazzinati i dati e dalla parte software che comprende il sistema operativo ed altri software necessari al funzionamento dei siti web.

Hosting non gestito

Si parla di hosting non gestito o “unmanaged” se ci viene offerto un piano di hosting che comprende solo il server ed il sistema operativo installato sopra.

Tutto il resto come il software di gestione dei database e il CMS (WordPress, Joomla ecc) dobbiamo installarlo noi.

Il motivo per cui viene definito “non gestito” è perché la società di hosting non fornisce alcun servizio o esegue alcuna attività di gestione sul server.

Hosting gestito

Oltre al server e l’installazione dei sistemi operativi, i piani hosting gestiti o “managed” offrono una serie di servizi aggiuntivi come:

  • backup automatico
  • monitoraggio prestazioni: utile per capire in anticipo eventuali problemi come il raggiungimento del limite di spazio o utilizzo RAM del server
  • protezione e sicurezza
  • pannello di controllo
  • accesso SSH: è l’acronimo di “Secure Shell” e ci consente di accedere in modo sicuro al server ed avere più funzioni dei classici pannelli di controllo.
  • assistenza
  • servizi su richiesta

Hosting WordPress gestito

Dato che WordPress è il CMS più utilizzato al mondo, molti web host hanno ideato servizi ottimizzati per questo CMS.

Infatti il classico hosting gestito ci dà la possibilità di installare diversi CMS come Joomla, Drupal o WordPress ma in questo modo non possiamo ottimizzare al meglio tutti i CMS ma avere solo un’ottimizzazione generalizzata.

Per questo motivo gli hosting WordPress gestiti sono generalmente più veloci e sicuri degli hosting gestiti “classici”.

Per offrire al meglio questo servizio, però, i web host devono limitare la libertà di manovra dei proprietari dei siti che ad esempio non potranno installare alcuni plugin.

Un esempio classico può essere il servizio di cache del sito, il quale essendo offerto direttamente dall’host a livello di server non ci consente di installare plugin con le stesse funzioni a nostro piacimento.

I migliori web hosting del 2019

Qui di seguito stilerò una lista dei migliori web hosting del 2019.

Alcuni di questi servizi gli ho provati di persona mentre altri no e per questo motivo ho fatto una ricerca delle opinioni degli utenti e di cosa ne pensano altri blogger del settore.

I web hosting che andrò a recensire sono i seguenti:

Nb! ci tengo a precisare che per alcuni di questi servizi partecipo al programma di affiliazione ma che non ha influenzato la genuinità della lista.

SiteGround

Qual è il mio web host preferito?

La scelta non può che ricadere su Siteground. L’ho scelto per il mio blog e per altri progetti che sto curando, inoltre ho deciso di partecipare anche al loro programma di affiliazione.

Posso dire di averlo testato davvero a fondo con migrazioni, cambi domini, backup e problemi al sito risolti in poco tempo grazie alla loro assistenza.

Il piano Startup costa 3,95 euro al mese ed offre 10 GB di spazio per un massimo di 10 mila visitatori al mese.

Con il piano viene offerto anche:

  • dominio gratuito per il primo anno
  • Installazione di WordPress gratuita
  • Migrazioni gratuita per WordPress
  • Certificati SSL e passaggio ad HTTPS gratuito
  • Aggiornamenti automatici WordPress
  • Assistenza h24 e 7/7 per WordPress
  • Account email gratuiti
  • Backup giornalieri
  • Dischi SSD
  • Area di staging

Il tasso di soddisfazione degli utenti è del 98% e l’assistenza è disponibile via chat, email e telefono.

Inoltre i server Siteground hanno avuto un uptime medio del 99.99% e le pagine hanno tempi di caricamento eccellenti ed al di sotto di 750ms.

I suoi server sono in 6 parti del mondo e 3 di questi in Europa.

Assistenza

L’assistenza su Siteground devo dire che è fantastica. Mi è capitato alcune volte di aver bisogno di loro principalmente per migrazioni e cambi dominio. Sono sempre risultati rapidi nel rispondere e preparati.

Contattare l’assistenza è molto facile e puoi farlo tramite:

  • chat
  • email
  • telefono

È attiva h24 e 7 giorni su 7.

Il mio metodo di contatto preferito è la chat dalla quale si accede dopo che il sistema ti ha fornito alcune soluzioni standard al tuo problema.

Molto importante per l’assistenza dei web hosting la parte relativa alle guide e risoluzione di problemi, devo di re che su Siteground c’è quasi tutto quello che ti può servire.

Performance

Da molti è considerato il servizio hosting più prestazionale in termini di velocità in Italia.

Le sue prestazioni superiori alla media sono riconducibili sicuramente alle tecnologie che impiega.

Siteground utilizza dischi SSD per tutti i suoi piani e web server NGINX.

Per i CMS come WordPress ha messo a disposizione un servizio di Caching denominato SuperCacher progettato direttamente da loro.

Per quanto riguarda l’uptime posso dire di essere sempre stato sul 100% e come confermano anche gli altri clienti è sempre al di sopra del 99,99%.

CDN gratis: questo servizio consente di far accedere in modo molto veloce gli utenti sul tuo sito da qualsiasi parte del mondo. Il tutto avviene mettwendo il contenuto del tuo sito in cache e distribuendolo nei data center in diverse parti del mondo. Quando un utente prova ad accedere al tuo sito viene messo in contatto con il data center più vicino a lui.

I piani

I piani offerti da SiteGround si dividono in:

  • web hosting condivisi
  • hosting WordPress condivisi
  • cloud hosting
  • hosting dedicati

I prezzi per i piani classici e WordPress sono uguali e cambiano solo alcune funzionalità. Per queste due configurazioni i piani sono:

  • Startup: 3,95 euro + iva al mese:
    • 1 sito web
    • 10 GB di spazio
  • GrowBig: 6,45 euro + iva al mese
    • siti multipli
    • 20 GB di spazio
  • GrowGeek: 141,95 euro + iva al mese
    • siti multipli
    • 30 GB di spazio

La differenza tra i piani WordPress e quelli classici è la gestione, infatti il piano WordPress si dice che è gestito.

Un piano WordPress gestito comprende nel prezzo delle attività da parte dell’hosting che mirano ad ottimizzare anche l’aspetto relativo al CMS.

I piani cloud che garantiscono prestazioni superiori rispetto a quelle dei server condivisi hanno un prezzo che parte da 64 euro al mese.

Per un blog che deve partire o per un sito di piccole dimensioni basta un piano Startup.

Dominio

Compreso nei piani c’è anche il dominio, ma questo è gratuito solo per il primo anno e poi si pagherà 13,95 euro.

Conclusioni

C’è da dire che i prezzi di Siteground non sono sicuramente i più bassi del mercato ma in rapporto a quello che offre credo che siano onesti.

Mi sento di raccomandare Siteground e particolarmente il piano Startup Worpdess a tutti coloro che vogliono iniziare da zero un blog poichè avranno un’assistenza molto preparata sempre pronta a farli da supporto.

Inoltre le prestazioni offerte da questo web host sono le migliori registrate per quanto riguarda gli hosting condivisi.

Startup: 3,95 euro + iva al mese:

  • 1 sito web
  • 10 GB di spazio

Torna alla lista dei migliori web hosting

Bluehost

Bluehost è uno dei web host presenti da più tempo, infatti è attivo dal 2003 e conta oltre 2 milioni di siti attivi sui loro server.

Partiamo col dire cosa differenzia in positivo bluehost da tanti altri servizi: lo spazio a disposizione.

Infatti anche con il piano base che costa 3,56 euro al mese, avrai a disposizione 50 GB su disco SSD.

Su Bluehost è possibile scegliere tra hosting condivisi, VPS e dedicati.

Tutti i piani comprendono:

  • certificati SSL
  • dominio gratuito per un anno (non c’è il .it)
  • Pannello CPanel
  • Bonus di 100 $ da spendere per campagne pubblicitarie su Google ads o Microsoft ads
  • il backup giornaliero gratuito è disponibile solo per i piani Hosting Plus e Choice Plus

Per quanto riguarda l’hosting WordPress invece, abbiamo:

  • per il piano base un solo sito installabile mentre per i piani Plus (6,05 euro/mese) e Choice Plus (6,05 euro/mese) siti illimitati
  • 50 GB di spazio per il piano base, spazio illimitato per i Plus
  • dominio gratuito per un anno
  • 200 $ di credito per campagne Google o Microsoft ads al momento che ne spendi i tuoi primi 25 $ per queste campagne a pagamento

Per tutti e 3 i piani WordPress, l’installazione e gli aggiornamenti del CMS sono automatici e gratuiti.

Analizziamo ora i pro e contro di questo servizio di hosting.

Facilità di utlizzo

Uno dei pro ricorrenti in molte recensioni è la facilità di utilizzo della dashboard che risulta molto intuitiva anche per i principianti.

Assistenza

Il servizio di supporto è tempestivo e preparato ma parlano solo in Inglese, quindi se avete problemi con questa lingua fate le dovute valutazioni.

Performance

Per l’analisi performance mi sono rifatto alla recensione di www.websiteplanet.com che risulta essere completa e professionale.

In questa analisi viene fuori che i tempi di caricamento dei siti testati non sono strabilianti, infatti superano i 2 secondi.

Per quanto riguarda l’uptime si è rilevato che è stato costantemente al 100%.

Piano base WordPress: 3,59 dollari + iva / mese

  • 1 sito
  • 50 GB SSD
  • 200 dollari in buoni Microsoft e Google avertising

Torna alla lista dei migliori web hosting

Serverplan

Serverplan è un’azienda tutta italiana con sede a Cassino nel Lazio.

Offre molte opzioni d’acquisto ed i suoi hosting sono piattaforme Linux e Windows.

I tipi di Hosting disponibili sono:

  • hosting condiviso
  • hosting VPS
  • hosting dedicato
  • cloud hosting
  • hosting wordpress

Offre anche un’opzione dedicata a WordPress (che è quello consigliato per chi inizia con un blog) suddivisa in diversi piani in base alle esigenze dell’utente.

Hosting WordPress

I piani disponibili per l’hosting WordPress sono:

  • Starterkit: 24 euro + iva all’anno, 2 GB
  • startup: 69 + iva all’anno, 10 GB
  • Enterprise: 129 + iva all’anno, 100 GB
  • Enterprise Plus: 210 + iva all’anno, 50 GB

Per tutti i piani sono inclusi:

  • backup giornalieri
  • dominio incluso per un anno
  • Certificato SSL Let’s Encrypt gratuito

Assistenza

L’assistenza su Serverplan è ottima, infatti dalle recensioni di diversi blog e delle opinioni su Trustpilot possiamo dire che il servizio di supporto risponde in tempi rapidi e la loro preparazione consente di risolvere la maggior parte dei problemi in poco tempo.

Performance

Le performance dichiarate da molti utenti di ServerPlan dichiarano una velocità di caricamento del sito inferiore al secondo ed un uptime sempre sopra il 99%.

Che dire prestazioni ottime che ne fanno uno dei web host più prestazionali sul mercato.

Conclusioni

Serverplan è forse sottovalutato in ambito nazionale ma da come abbiamo visto è tra i migliori servizi per quanto riguarda performance e assistenza.

L’unica pecca è lo spazio a disposizione dei vari piani che risulta inferiore ai concorrenti.

Tra tutti i piani, se devi avviare un blog o comunque un sito di piccole dimensioni, ti consiglio il piano Starterkit degli hosting WordPress. Questo piano è un giusto compromesso tra prezzo (69 euro + iva/anno) e spazio disponibile (10 gb).

Piano WordPress base: 2 euro + iva / mese

  • 1 sito
  • 2 GB SSD

Torna alla lista dei migliori web hosting

VHosting

Anche Vhosting è provider server Italiano e ha 3 data center in Europa: Italia, Germania e Francia.

Le sue opzioni comprendono:

  • hosting dedicati
  • hosting condivisi
  • hosting VPS
  • hosting ottimizzati per wordpress

I supporti di memorizzazione disponibili sono sia classici che SSD quindi è bene fare attenzione quando si vanno a scegliere e valutare i loro piani.

Spazio disponibile

Uno dei punti dolenti di questo servizio è lo spazio disponibile nei vari piani. Infatti prendendo in esame l’hosting WordPress sono disponibili 3 piani su memorie SSD e 3 su memorie classiche con le seguenti caratteristche:

  • Memoria SSD:
    • 3 GB + 3 GB per la posta a 65 euro all’anno compresa di iva
    • 5 GB + 5 GB per la posta a 80 euro all’anno compresa di iva
    • 10 GB + 10 GB per la posta a 80 euro all’anno compresa di iva
  • Memoria classica (velocità inferiori):
    • 3 GB + 3 GB per la posta a 65 euro all’anno compresa di iva
    • 5 GB + 5 GB per la posta a 80 euro all’anno compresa di iva
    • 10 GB + 10 GB per la posta a 80 euro all’anno compresa di iva

Prezzi e assistenza

I prezzi si contraddistinguono rispetto ai competitor poichè risultano in alcuni casi più bassi e possono essere una buona scelta per piccole attività commerciali che necessitano di piccoli siti.

L’assistenza risulta molto tempestiva nel rispondere ai ticket ed è contattabile attraverso il numero telefonico riportato sul sito, il portale dedicato ai clienti, l’e-mail, il fax, ed i canali di social media della società. Il servizio offre anche assistenza via Skype e chat live durante l’orario lavorativo, dal lunedì al venerdì. 

Performance

Da quello che viene fuori dalle recensioni su trustpilot ed alcune analisi su blog di settore, pare che le performance di Vhosting siano buone per piani con memorie classiche ed ottime con quelle SSD.

Conclusioni

Valutando che le performance sono buone ed in linea con i marche più blasonati, considerando che l’assistenza risulta essere molto gradita anche su Trustpilot, Vhosting potrebbe essere la scelta ottimale per un piccolo sito web che non contiene o conterrà in futuro mole risorse multimediali.

Piano base WordPress: 3,35 euro + iva / mese

  • 1 sito
  • 6 GB su disco rigido

Torna alla lista dei migliori web hosting

XLogic

XLogic è un’altra zienda di web hosting italiana con sede a Torino. La prima cosa che mi è venuta all’occhio andando sul loro sito sono stati i prezzi contenuti e il supporto tecnico che include molte attività gratuite da parte dei tecnici.

I tipi di hosting a disposizione sono:

Come puoi vedere ha molti piani a disposizione, per quanto riguarda WordPress ce ne sono ben 4.

Partono dai 64 euro all’anno fino ad arrivare ai 164 euro.

La cosa che rende XLogic davvero interessante sono i servizi che offre l’assistenza oltre alle classiche attività di installazione WordPress ecc.

Con Xlogic non dovrai preoccuparti della configurazione iniziale del sito, infatti pensano loro all’installazione di plugin come antispam, configurazione permalink ed altri plugin di base, ma non solo, avrai anche una PEC che verrà attivata in meno di un ora.

Tutti i piani presenti su Xlogic includono:

  • CPanel
  • Cloud Linux
  • SSD
  • Certificati SSL
  • Web server LiteSpeed
  • Site Builder per creare velocemente il tuo sito

I piani di Hosting WordPress invece, hanno caratteristiche gratuite interessanti quali:

  • rilevazione di malware
  • Staging: grazie a questa opzione è possibile creare un acopia del tuo sito e lavorarci sopra e mandarla online solo quando è pronta.
  • CloudFlare: è una funzione che serve ad aumentare le prestazioni del tuo sito. Utilizza un server che si interpone tra il server dove è ospitato il tuo sito ed i visitatori, svolge anche funzioni di caching e di miglioramento della sicurezza.

Piani ed opzioni disponibili

Ci sono diverse possibilità di acquisto su Xlogic e nell’immagine seguente una tabella riassuntiva che evidenzia in rosso i piani di hosting WordPress.

Performance e assistenza

Le performance di Xlogic sono in linea con i web host più blasonati e a cui l’azienda torinese non ha nulla da invidiare.

L’uptime dichiarato è del 99.9% mentre le velocità dei siti risultano ottime a detta delle recensioni presenti online.

L’assistenza è disponibile giorno e notte 7 giorni su 7. Il supporto tecnico come anticipato in precedenza include delle attività che in altri web host non sono presenti.

L’installazione dei plugin base e l’ottimizzazione SEO iniziale come l’impostazione dei permalink.

Conclusioni

XLogic ha tante funzionalità assenti su altri hosting che potrebbero far ricadere la scelta del vostro web hosting su di lui.

Alcune funzioni di supporto come l’installazione dei plugin base e l’ottimizzazione iniziale potrebbero essere molto comode per i principianti, inoltre la funzione di staging consente di modificare il proprio sito senza rischiare di manomettere le sue funzionalità.

Piano WordPress base: 5,35 euro / mese

  • 1 sito
  • 10 GB SSD

Torna alla lista dei migliori web hosting

Kinsta

Parliamo ora di Kinsta. Questo web hosting si differenzia da tutti gli altri perchè non fa leva sul prezzo dei propri piani ma sulla qualità, infatti come potrai vedere, i loro prezzi sono superiori ai concorrenti.

Inoltre è totalmente ottimizzato per WordPress.

Kinsta come altri che abbiamo già elencato è un hosting managed per WordPress, il che significa che ha molte funzionalità rispetto agli hosting base.

Le molte funzionalità che mette a disposizione fanno lievitare i prezzi e infatti i suoi piani partono da 30 $ al mese per lo Starter fino ad arrivare a 1500 $ al mese per l’Enterprise 4.

Se pensi che il prezzo sia spropositato te ne potrai ricredere ora che vedi quante funzionalità mette a disposizione.

Iniziamo con elencare le funzionalità base :

  • Server sempre hostato sulla piattaforma Google Cloud Platform
  • Disco SSD incluso (di dimensione variabile in base al piano)
  • CDN gratuita
  • Migrazioni dal tuo vecchi hosting incluse
  • Backup giornalieri automatici
  • Assistenza e supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7
  • Area di staging e supporto PHP 7
  • Certificati SSL gratuiti
  • Accesso SSH completo

Performance

Kinsta promette di essere l’hosting managed WordPress più prestazionale del mercato grazie alla sua tecnologia.

Qual è la tecnologia che si vanta di avere?

  • Google Cloud Platform: garantiscono potenza e sicurezza grazie a 18 data center sparsi in tutto il mondo
  • Utilizza come web server NGINX al posto di Apache e questo garantisce prestazioni migliori
  • Contenitori LXD
  • MariaDB: un database management system di ultima generazione in grado di garantire prestazioni superiori rispetto DBMS

Sicurezza

La sicurezza su Kinsta è una prerogativa, infatti garantisce una protezione DDoS, controllo dell’uptime dei propri siti ogni 2 minuti, firewall hardware al posto di quelli software.

Plugin

Su Kinsta non si possono installare tutti i plugin e questo potrebbere far storcere il naso a molti.

Dato che Kinsta è un managed hosting limita alcune personalizzazioni dell’utente come accade anche su altri web host dello stesso tipo.

I plugin “banditi” da Kinsta diversi relativi alla sicurezza, l’ottimizzazione delle immagini, i backup, l’ottimizzazione delle performance.

Questa limitazione risulta necessaria in quanto Kinsta deve garantire un ambiente il più sicuro possibile e per farlo deve imporre delle regole.

Dashboard

Nell’analisi di questo web hosting va elogiata la dashboard.

Infatti possiamo dire anche dalle recensioni presenti sul web che la dashboard di Kinsta risulta essere molto facile da usare e permette di fare delle impostazioni con un semplice click come la scelta del data center migliore per le nostre esigenze.

Assistenza

L’assistenza è h24 e 7 giorni su 7 ma esclusivamente in Inglese.

Conclusioni

Kinsta è l’ideale per chi vuole dedicarsi esclusivamente ai propri contenuti e non impiegare del tempo nelle impostazioni più tecniche di WordPress.

Con questo web host avrai sicuramente la vita facilitata e molte volte non sarà necessario installare plugin perchè aspetti come la sicurezza e le performance sono direttamente gestiti da loro.

Probabilmente non è la scelta migliore per chi vuole iniziare un blog per la prima volta o per chi ha un sito statico di piccole dimensioni.

Piano WordPress base: 30 dollari / mese

  • 1 sito
  • 10 GB SSD
  • CDN gratuita
  • Google Cloud Platform

Torna alla lista dei migliori web hosting

Cloudways

Cloudways è un cloud managed hosting unico nel suo genere.

È diverso da tutti gli altri servizi perchè non è un vero e proprio fornitore di servizi di cloud hosting, ma piuttosto una piattaforma di gestione.

Come funziona?

Cloudways ci consente di scegliere tra 5 fornitori di servizi di cloud hosting:

  • DigitalOcean
  • Linode
  • Vultr
  • Amazon AWS
  • Google Cloud Platform
  • Kyup

Una volta scelto il nostro cloud hosting preferito dobbiamo scegliere le risorse che andremo a sfruttare.

Infatti come detto nel paragrafo relativo al cloud hosting, questo tipo di hosting ci dà la possibilità di configurare le risorse come RAM, CPU o memoria a nostro piacimento e con un semplice click.

Bene, una volta scelto il server e le risorse cosa dobbiamo fare?

Nulla o quasi, infatti Cloudways si collegherà al server da noi scelto, lo creerà e lo gestirà al posto nostro.

WordPress si installa con un click

E sì, anche con Cloudways è possibile installare il CMS con un solo click, in particolare potrai installare i seguenti CMS:

  • WordPress
  • Joomla
  • WP + Woocommerce
  • Prestashop
  • Magento
  • Drupal
  • Laravel

Pannello di controllo

Su Cloudways è possibile gestire i tuoi siti attraverso un pannello che non è CPanel e questo potrebbe portare diverse noie a chi è abituato con il pannello di controllo più utilizzato in assoluto, ma non temere!

Il pannello di controllo su Cloudways risulta intuitivo e facile da usare a detta di molti suoi utilizzatori.

Una particolarità che lo distingue da tutti gli altri pannelli di controllo è la sezione relativa al monitoraggio delle risorse impiegate.

Questa funzionalità è necessaria per capire il reale utilizzo delle risorse e decidere se implementarle o diminuirle.

Prestazioni

Le prestazioni Cloudways sono superiori alla media di tutti gli altri servizi elencati in precedenza e questo è dovuto principlamente a:

  • Risorse dedicate
  • caching WordPress con plugin proprietario
  • Supporto Redis
  • Server ottimizzati per PHP 7
  • Servizio CDN
  • Server Auto-Healing: se il tuo server si blocca, il sistema va in autoriparazione

Per approfondire la questione prestazioni mi sono rifatto a questo sito www.websitehostingrating.com dove viene fatto un interessante confronto di velocità tra Cloudways e Siteground utilizzando Pingdom Speed Test.

Chi vince?

Il più veloce è stato Cloudways. Questo non vuol dire che consiglio Cloudways a chi è alle prime armi con un blog, infatti per chi ha poca esperienza potrebbe essere complicato avere a che fare con un pannello di controllo molto tecnico come quello di Cloudways.

Assistenza

Il team di supporto è a tua disposizione 2 su 24 e 7 giorni alla settimana. Si può contattare rapidamente con il chat bot.

Quanto costa?

Date le numerose funzionalità potresti pensare che i prezzi di questo managed cloud hosting siano elevati, ti sbagli 🙂

Scegliendo Digital Ocean come cloud, è possibile partire con un piano da 10 dollari al mese.

Come puoi vedere i piani variano in base al fornitore di servizi: Digital Ocean, Linode, Vultr, Aws, Google Cloud, ma anche in base a quante risorse necessiti.

Inoltre per tutti i piani è possibile avere 3 giorni di prova gratuiti.

Conclusione

Cloudways può essere un’interessante alternativa per chi vuole configurare nei minimi particolari il proprio server e necessita di prestazioni elevate.

Dato il pannello di controllo molto tecnico e la possibilità di configurare autonomamente molte variabili, non è indicato per chi deve mettere su il suo primo sito web.

Piano WordPress base con Digital Ocean: 10 dollari / mese

  • Cloud Hosting
  • 1 sito
  • 25 GB di spazio
  • 3 giorni di prova

Torna alla lista dei migliori web hosting

Tophost

Questo è il primo hosting che ho utilizzato qualche anno fa. Rimasi particolarmente allettato dal prezzo che è tra i più bassi tra tutti i web host (piano base da: 0.75 euro al mese + iva).

Tophost è nato nel 2009 ed è un hosting interamente Italiano con sede legale a Roma e datacenter a Milano.

Questa società punta quasi tutto sul prezzo e per questo ha un ventaglio di servizi inferiore rispetto ai concorrenti.

Caratteristiche

L’offerta di Tophost si basa esclusivamente su hosting condivisi e VPS. Le funzionalità che mette a disposizione sono limitate rispetto alla concorrenza ma in linea con la fascia di prezzo.

Gli hosting hanno tutti Linux Apache e quindi si adattano molto bene ad ospitare CMS come WordPress che è possibile installare con un click.

Per altri CMS come Joomla e Drupal ad esempio è necessario l’installazione manuale.

I piani disponibili sono 3:

  • Topweb:
    • dominio sempre gratis
    • 20 GB su disco classico
    • 4 database MySQL (500 Mb)
    • 30 account e-mail
    • PHP
    • Https + http2.0

  • Topweb Plus:
    • Dominio sempre gratis
    • Traffico illimitato
    • Terzi livelli illimitati
    • Hosting 30 Gb SAN +SSD
    • 6 database MySQL (1 Gb)
    • 50 e-mail con alias illimitati
    • PHP 7.2 e 7.3 Fast CGI
    • Https + http2.0 alta velocità

  • Topweb Ultra:
    • Dominio sempre gratis
    • Traffico illimitato
    • Terzi livelli illimitati
    • Hosting 50 Gb SAN +SSD
    • 6 database MySQL (2 Gb)
    • 50 e-mail con alias illimitati
    • Redis dedicato
    • PHP-FPM 7.x pool dedicato
    • PHP cache
    • Https + http2.0 alta velocità

Per tutti i piani è interessante lo spazio messo a disposizione anche se è bene evidenziare che il piano base Topweb non è su disco SSD e questo andrà ad influire negativamente sulle prestazioni.

Tophost offre anche l’acquisto di domini ed il prezzo parte da 5,99 euro all’anno per i .it mentre per gli altri viene 8,99 euro all’anno.

Performance

Per esaminare le performance ho analizzato il report su websiteplanet.com dove facendo il test di un sito senza plugin (che fanno rallentare i tempi di caricamento) su GTmetrix, è venuto fuori che i tempi di caricamento risultano superiori alla media (1.7 secondi per il sito preso in esame).

È evidente che questo aspetto è uno svantaggio non da poco se dobbiamo creare un serio progetto online e ricevere visite dall’organico.

Non è tutto da buttare comunque, infatti l’analisi del Uptime, sempre dal test effettuato su websiteplanet.com è risultato che non c’è stato nessun downtime nell’arco di una settimana.

Assistenza

Dati i prezzi molto bassi, da qualche parte si deve tagliare, infatti il servizio clienti non è rapido come gli altri hosting.

Per richiedere il supporto del team Tophost è necessario aprire un ticket ed aspettare la risposta che a volte richiede anche qualche giorno.

Non sono presenti altre forme di contatto.

Per alcune operazioni è possibile avere un supporto esteso a pagamento.

Prezzi

I prezzi come già detto sono il fiore all’occhiello di questo web host ed in particolare:

  • Topname: 0,50 euro + iva /mese
  • Topweb: 0,75 euro + iva / mese
  • Topweb plus: 2,25 + iva / mese
  • Topweb Ultra: 3,75 euro + iva /mese

Per comodità di confronto con gli altri host ho espresso i prezzi al mese ma i piani hanno durata annuale e quindi è necessario moltiplicare per 12 i prezzi.

Ci sono inoltre possibilità di ulteriore risparmio attraverso l’iscrizione alla newsletter e alla pagina Facebook.

Opinioni finali

Tophost non è consigliato per progetti dove si il canale di traffico principale sarà l’organico dato che le performance non sono ottimali.

Tuttavia potrebbe essere l’ideale per esperimenti iniziali e per prendere dimestichezza con il mondo del web oppure per creare landing page.

Le opinioni trovate concordano principalmente su un punto, ovvero la scarsa qualità del servizio di assistenza.

Avendolo testato personalmente ed avendo tutt’ora un sito su questo hosting posso affermare che il servizio assistenza offre un supporto poco tempestivo e che per la maggior parte dei progetti online non è accettabile.

Piano base per WordPress: 0,75 euro + iva / mese

  • 1 sito
  • 20 GB su disco classico

Torna alla lista dei migliori web hosting