vantaggi post google my business

Sempre più spesso le attività locali devono ricorrere a Google my business per migliorare la propria presenza online, ma non tutti sanno come sfruttare GMB al massimo delle sue potenzialità.

I Post sono un potentissimo alleato per invogliare nuovi clienti a visitare la tua attività.

In questa guida spiegheremo le tipologie di Post presenti, la loro importanza e come utilizzarli al meglio.

Cosa sono

I Post non sono altro che immagini corredate da una descrizione ed eventualmente da pulsanti che invitano all’azione.

I pulsanti possono essere di diverso tipo in base al tipo di Post.

Di seguito un esempio.

I vantaggi

Per prima cosa c’è da sottolineare il fatto che google my business in Italia non ancora è utilizzato dalla maggior parte delle attività locali, e anche chi lo utilizza utilizza pochissimo o per nulla i Post.

Può sembrare strano, ma questo è già un grande vantaggio.

Ti faccio un esempio:

Vai in vacanza in una località turistica e sei alla ricerca di una pizzeria nelle vicinanze.

La ricercherai su Google e avrai una serie di risultati.

Tra i risultati, quale sceglierai?

Sicuramente le recensioni avranno un peso importante, ma se tra tutte le pizzerie con buone recensioni ce ne fosse una che pubblica Post promozionali con belle foto di pizze invitanti, quale sceglieresti?

Probabilmente quest’ultima.

Ed è qui che c’è il vantaggio, quella pizzeria è l’unica ad utilizzare i Post.

Non è solo questo il vantaggio, che naturalmente sarà momentaneo, giusto il tempo che tutti si accorgano delle potenzialità di questo strumento.

Altri vantaggi sono:

  • la possibilità di comunicare ai tuoi clienti promozioni, offerte ed eventi
  • invogliare all’azione attraverso post accattivanti
  • migliorare la comunicazione tra te ed il cliente

Come funziona

Una volta capito che i Post potranno essere molto utili al nostro business, vediamo come funzionano.

I Post possono essere visibili nella tua scheda attività locale e a volte su Google Maps.

Sono formati da testo, immagini o video.

Ci sono diverse tipologie di Post:

  • Eventi: sono post che hanno una data di inizio e fine, possono essere corredati da immagini o video, descrizione ed un pulsante che invita all’azione. Se ad esempio possiedi un bar potresti creare una serata di giochi a quiz e permettere attraverso un pulsante di prenotare un tavolo.
  • Novità: sono costituite da immagini o video, testo, link e pulsante di chiamata all’azione. Sono utili nel caso dovessi pubblicizzare un nuovo prodotto o servizio. Se ad esempio sei un barbiere e potresti pubblicizzare un nuovo taglio di capelli.
  • Prodotti: in questo caso darai risalto ad un determinato prodotto. Dovrai inserire foto o video, titolo, descrizione e pulsante.
  • Offerte: in questo caso puoi inserire un offerta, inserendo data di inizio e fine, foto e video, titolo, pulsante “Visualizza offerta” e descrizione.

Il Post ideale

Adesso che sappiamo i diversi tipi di Post, vediamo come crearne uno perfetto.

Immaginiamo di avere un bar e vogliamo creare un post promozionale per il fine settimana.

post google my business bar

Colazione con pasta ad un prezzo speciale

Solo sabato e domenica, colazione con una bevanda ed una pasta a soli 2 euro. Vieni ad assaggiare le mitiche paste del pasticcere Franco.

Come vedi il post ha una foto nitida, un titolo coinvolgente ed una descrizione che invoglia all’azione.

Per creare un post perfetto dovresti:

  1. Scegliere l’obbiettivo che vuoi raggiungere. Vuoi informare i clienti di un nuoco piatto nel menù? Vuoi incentivare a visitare il tuo nuovo negozio? Vuoi invogliare all’acquisto?
  2. Le foto e i video devono essere di alta qualità ed incentivare all’azione. I formati consentiti sono JPG e PNG, la definizione minima 400×300 pixel. Per i video invece la dimensione massima è di 100 mb.
  3. Inserisci un titolo descrittivo. Hai a disposizione 58 caratteri.
  4. Utilizza la descrizione. Inserisci maggiori informazioni, hai a disposizione 1500 caratteri, anche se quelli consigliati da Google sono 150-300 caratteri.
  5. Pulsanti: utilizza i pulsanti per creare delle call to action efficaci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here