Si, è possibile guadagnare con youtube anche senza centinaia di migliaia di visualizzazioni.

Youtube è la più grande piattaforma al mondo di video ed il secondo motore di ricerca più utilizzato dopo Google.

Sta entrando sempre più nelle nostre vite e l’aumentare degli utenti ci consente di utilizzare la piattaforma come un importante opportunità di business.

Il video è il tipo di contenuto più apprezzato online, infatti a differenza degli articoli da leggere cresce molto più velocemente.

Per dare alcuni numeri ci possiamo rifare ad una ricerca di omnicore del 2018 nella quale vengono evidenziati i seguenti dati riguardo Youtube:

  • 1,9 miliardi di utenti attivi al mese
  • 1/3 degli utenti di internet viene attratto da youtube
  • ogni giorno vengono visualizzati 500 milioni di ore di video
  • la durata media di di visualizzazione è di 40 minuti ed è aumentata del 50% rispetto all’anno precedente

Nonostante questi dati si rivolgono a tutto il mondo, anche in Italia il trend di utilizzo di youtube è in netta crescita.

Sempre più celebrità al giorno d’oggi vengono “sfornate” da youtube, i cosiddetti youtubers, riuscendo a guadagnare cifre che si aggirano anche intorno a qualche milione di euro.

Creare un canale su Youtube è molto facile e lo si può sfruttare per diversi scopi, ad esempio creare un proprio brand, dimostrare la propria competenza con video tutorial, ma anche vendendo direttamente i propri prodotti o servizi.

Ti ho preparato una guida che illustra come aprire un canale Youtube di successo e quali settaggi impostare sulla piattaforma.

Due strategie per fare soldi con Youtube

Prima di iniziare a guadagnare su Youtube però devi decidere a quale tipo di profitto sei interessato:

  • Vuoi guadagnare pagando youtube per pubblicizzare i tuoi prodotti e servizi?
    • In questo caso crei dei video in cui promuovi il tuo prodotto o servizio e paghi Youtube per farlo vedere ai tuoi potenziali clienti. Di conseguenza devi riuscire ad avere un profitto dalle vendite superiore alla spesa in pubblicità.
  • Oppure vuoi guadagnare grazie alla comunità che riesci a creare attorno ai tuoi video?
    • In questo caso crei dei video che andranno a far crescere il tuo canale in modo organico ed una volta che avrai raggiunto e coinvolto un determinato tipo di pubblico, potrai creare un business attorno al seguito che ti sei riuscito a costruire. Ad esempio puoi vendere spazi pubblicitari, creare collaborazioni ecc.

Naturalmente questi due metodi possono essere complementari, ma il primo richiede un prodotto o servizio già pronto ed un capitale da investire in pubblicità.

Il secondo metodo invece richiede il tuo tempo nel creare i contenuti, un minimo di attrezzature e software (ma non è detto) e molta pazienza e determinazione.

Fatta questa premessa vediamo ora #11 idee su come guadagnare sfruttando il potenziale di Youtube, anche senza migliaia di iscritti o con milioni di visualizzazioni.

Le prime idee si riferiscono a tutti i modi per guadagnare direttamente con la piattaforma, mentre gli altri spostando gli utenti da Youtube verso altre piattaforme.

Se ti interessa approfondire il mondo Youtube, scopri cos’è un Vlog e come crearne uno!

1# Diventa un inserzionista

Pubblicizzare i tuoi video attraverso le inserzioni è sicuramente il modo più veloce per raggiungere un grande numero di potenziali clienti.

A differenza della pubblicità tradizionale sulla tv, l’advertising su Youtube è molto più efficace in quanto è possibile far vedere un determinato video ad un target ben specifico di utenti.

Infatti per fare l’advertising su Youtube devi utilizzare la piattaforma di Google Adsense in quanto Youtube è di proprietà di Google dal 2006, la quale ti consente ti creare delle campagne pubblicitarie su misura del tuo cliente tipo.

Esistono essenzialmente 2 tipologie di video advertising:

  • Annunci video ignorabili
  • Annunci video non ignorabili

Annunci video ignorabili

Sono degli annunci che possono essere ignorati dagli utenti dopo 5 secondi dall’inizio della pubblicità.

Per questo tipo di pubblicità paghi youtube se lo spettatore vede il tuo video per oltre 30 secondi nel caso il tuo video pubblicitario sia più lungo di mezzo minuto, oppure se è più corto paghi se il video viene visto tutto.

Questo tipo di advertising è l’ideale nel caso di video che riescono a tenere incollati gli spettatori per tutta la durata del video.

Un esempio è la pubblicità di clash royale del 2017 qui di seguito.

Annunci video non ignorabili

Questi video possono essere di due tipi:

  • di lunghezza tra i 15 e 20 secondi: possono essere mostrati prima, durante o dopo il video principale.
  • bumpers, ovvero annunci della durata max di 6 secondi all’inizio del video.

Condivido questo link se vuoi approfondire come creare campagne pubblicitarie su youtube.

2# Youtube Partner

Il programma partner di Youtube ti consente di monetizzare attraverso la pubblicità che Youtube fa sui tuoi video.

Molti pensano che sia il miglior strumento per guadagnare con Youtube, ma non è la migliore fonte di reddito sulla piattaforma e la maggior parte dei canali non guadagna nulla da questo metodo.

Infatti consente di monetizzare se già hai un buon numero di visualizzazioni e di iscritti al canale.

Di seguito un grafico preso da myworkfromhomemoney che ci illustra le diverse quantità di guadagno in base al tipo di monetizzazione.

(Ricorda che il mercato Americano è più profittevole di quello Italiano, ma in percentuale sono simili)

quanto-guadagnano-gli-youtubers

Per accedere al programma è necessario:

  • Avere più di 4000 ore di visualizzazione pubbliche negli ultimi 12 mesi.
  • Avere più di 1000 iscritti.
  • Possedere un account AdSense collegato.

Se hai questi 3 requisiti puoi richiedere l’iscrizione al programma. Vediamo come.

  • In alto a destra nella home page di YouTube, fai clic sull’icona del tuo account e seleziona ” Creator Studio “.
  • Sul lato sinistro, fai clic su ” Canale ” e seleziona ” Stato e funzionalità “.
  • Sotto la casella ” Monetizzazione “, fai clic su ” Abilita “. Non farti ingannare se dice che sei già “Idoneo” a sinistra; questo indica semplicemente che non ci sono restrizioni contro il tentativo di diventare un partner.
  • Ti verrà chiesto di accettare i Termini YPP . Fallo e quindi registrerai un account AdSense in modo da poter ricevere entrate tramite il tuo account YouTube monetizzato.
  • Imposta le tue preferenze di hosting degli annunci e segui le istruzioni per inviare il tuo canale alla revisione.

4# Donazioni fan

Se hai un canale e sei riuscito a creare un pubblico fedele e contenuti altamente di valore, è probabile che qualche tuo spettatore sia disposto a donare una cifra a sua discrezione.

Le donazioni verranno gestite dal wallet di Google e Youtube ne tratterrà un a piccola parte.

3# Affiliazioni

Se i primi due metodi richiedevano risorse economiche o avere già un buon numero di seguaci sulla piattaforma, questo terzo metodo ti consente di monetizzare la tua presenza su youtube anche senza migliaia di iscritti al canale.

Le affiliazioni infatti, ti danno la possibilità di guadagnare pubblicizzando dei prodotti o infoprodotti attraverso dei link.

Se gli spettatori cliccano sul link e comprano qualcosa sull’ecommerce nel quale vengono reindirizzati, a te spetterà una percentuale dell’importo speso.

Il link viene messo nella descrizione del video e spesso riporta ad esempio alle attrezzature (fotocamere, software ecc) per creare il video, oppure ai prodotti recensiti nel video.

affiliazioni-per-guadagnare-su-Youtube

Il programma di affiliazione più utilizzato è quello di Amazon. Le percentuali che ti spettano variano molto in base ai prodotti acquistati, si va dal 4% dell’elettronica all’8% dell’abbigliamento.

Le affiliazioni possono essere create su misura, ad esempio contattando un ecommerce e proporre una collaborazione. In questo caso le percentuali potranno essere molto più alte.

Qual è il format video ideale per le affiliazioni?

I migliori sono sicuramente:

  • Recensioni
  • Prodotto Y vs Prodotto x
  • Top ten

5# Youtube Super chat

Questa funzionalità consente agli spettatori di acquistare messaggi di chat e, in alcuni casi, di metterli in primo piano nella parte superiore del feed della chat.

I messaggi acquistati hanno un colore diverso e rimangono in alto nella chat per un periodo di tempo che varia a seconda dell’importo d’acquisto.

6# Abbonamenti al canale

Questa funzionalità consente di attivare un pulsante “Abbonati” in modo che i tuoi spettatori possono finanziare mensilmente il tuo canale.

youtube-premium-per-guadagnare

Questa funzionalità ricorda molto il modello di crowfounding presente su twich e su Patreon.

Infatti questa nuova funzione permette ai canali di essere supportati economicamente per la produzione dei propri video come una vera e propria campagna di raccolta fondi.

C’è da dire però, che a differenza di altre piattaforme la percentuale che trattiene Youtube su ogni abbonato è superiore rispetto a Patreon ad esempio.

Youtube infatti eroga al proprietario del canale solo il 70% dell’abbonamento contro il 90/95% di Patreon.

abbonamento-a-Youtube-Premium

Che vantaggi hanno gli abbonati?

Chi decide di abbonarsi riceverà in cambio contenuti video extra, promozioni oppure emoticons personalizzate. Inoltre il loro nome comparirà evidenziato in verde nelle chat del canale e in rosso per i nuovi sponsor.

Chi può attivarlo?

I canali con almeno 30000 iscritti, oppure almeno 1000 iscritti se sei un canale di gaming e partecipare al programma Youtube Partner.

7# Youtube Merchandise

Attraverso Youtube Merchandise, la piattaforma video ha l’obbiettivo di far acquistare determinati prodotti direttamente su Youtube.

Per far ciò ha stretto una collaborazione con Teespring, un sito specializzato in merchandising che offrirà più di 20 prodotti personalizzabili dall’utente.

Per accedere a questo programma però è necessario:

  • essere Partner Youtube
  • avere almeno 10000 iscritti al canale

I prodotti che potrai vendere con questo merchandise saranno:

  • Magliette.
  • Borse.
  • Cartelli.
  • Adesivi.
  • Tazze.
  • Libri.
  • Bracciali.

8# Sponsor

Per sponsor intendo le pubblicità cercate direttamente dall’ideatore del canale e non quelle inserite dal programma Youtube Partner.

Nel video di seguito ti riporto il caso in cui Marco Montemagno, alla fine del suo video, ci dice che quel video è stato offerto da…..

Naturalmente chi ha centinaia di migliaia di iscritti e milioni di visualizzazioni non si deve neanche scomodare perchè saranno gli altri a proporli collaborazioni, ma se sei un piccolo canale nato da poco?

Come già detto in precedenza la forza dell’advertising su Youtube, sia con il programma partner che con tuoi personali sponsor, sta nel fatto che ogni video si rivolge ad un ben determinato pubblico.

Questo vuol dire che se il tuo canale occupa la nicchia dell’idroponico, chi ti segue è fortemente interessato a questa tematica e di conseguenza, anche se hai un migliaio di iscritti, il tuo canale può essere un importante vetrina di visibilità per aziende del settore.

Inoltre possiamo aggiungere che ci sono nicchie più profittevoli di altre (questo vale anche per Youtube Partner).

Un canale seguito che parla di forex, può guadagnare molto di più dall’inserzione di uno sponsor. Di contro, però, emergere nella nicchia degli investimenti richiede sicuramente più preparazione e la concorrenza è superiore rispetto a quella dell’idroponico.

9# Crea il tuo video corso

Se sei ad esempio un appassionato di programmazione e crei il tuo canale Youtube attorno a questa tua passione, potrai creare dei video corsi a pagamento nei quali vai ad approfondire gli argomenti trattati nei video gratuiti su Youtube, oppure puoi creare corsi indivduali.

Per creare il tuo video corso puoi utilizzare piattaforme ideate per l’e-learning, oppure crearlo direttamente sul tuo sito web se ne possiedi uno.

Le piattaforme più famose per creare video corsi sono Udemy e Skillshare.

10# Offri la tua esperienza

Una volta che sei riuscito ad ottenere importanti risultati con Youtube, puoi proporti alle aziende come consulente e guadagnare attraverso semplici consulenze, oppure curare interi progetti.

11# Speaker, film, libri

Ci sono diversi casi di Youtubers che in seguito al loro successo sul “tubo” hanno ricevuto importanti richieste di collaborazioni nella “vita reale” come richieste di presenziare eventi, oppure in altri casi hanno ottenuto vere e proprie parti di rilievo nei film.

Un esempio è quello di Frank Matano, che dopo aver catturato la sua attenzione con il suo canale Youtube è riuscito a ricoprire ruoli da protagonista in ben 5 film.

Altri introiti importanti potrebbero arrivare ad esempio dalla scittura di libri.

Molti Youtuber stanno utilizzando questo tipo di monetizzazione e la pagina del sito di Mondadori dedicata solo agli Youtuber è un esempio di quanto importante stia diventando questo settore.

Sposta gli utenti su altre piattaforme

Fino ad ora abbiamo visto i modi per guadagnare utilizzando Youtube, ora vediamo come e perchè spostare gli utenti dal tuo canale di Youtube verso altri social o verso il tuo sito personale.

Perchè spostarli?

Aziende come Facebook, Instagram, Google e Youtube, aggiornano spesso i loro algoritmi.

Su piattaforme come Youtube è già capitato che in seguito ad importanti aggiornamenti cambino i criteri con i quali si dà visibilità ad un video piuttosto che un altro.

Questo causa drastiche diminuzioni di visualizzazione dei video e quindi meno visibilità anche verso i nostri seguaci.

Un altro motivo molto importante è che l’interesse verso i social muta continuamente, prima era in voga Facebook, ora Instagram, prima si pensava che Youtube fosse morto ora è in netta crescita.

Quindi è bene essere pronti ad ogni cambio di moda.

Come fare spostare gli utenti?

La prima cosa da fare è pubblicizzare gli altri tuoi profili online e chiedere espressamente di seguirti lì sopra.

Per incentivare ulteriormente potresti regalare contenuti speciali su altre piattaforme.

Quanto si guadagna su Youtube

Come abbiamo visto per guadagnare su Youtube ci sono diversi modi ed i guadagni variano molto in base alla capacità imprenditoriale dei vari produttori di video.

Ciò nonostante possiamo fare una lista degli youtubers più pagati, i quali, sono una piccolissima parte di tutti i canali Youtube, ma sono utili per rendere un idea.

Le cifre che andremo a dare non sono esatte e vogliono essere solo una stima per rendere l’idea del giro d’affari.

Prima di proseguire ti segnalo questa piattaforma socialblade.com che ci consente di avere una stima del guadagno dei diversi youtubers inserendo il loro nome.

Come la stima che faremo noi, anche quella di socialblade è approsimativa ed indicativa.

Partiamo dal presupposto che in media in Italia ogni mille visualizzazioni Youtube paga tra i 0,50 e i 2 euro.

NB! non esiste una cifra esatta poichè il costo di ogni campagna di advertising su Google Adsense (la piattaforma che gestisce la pubblicità su youtube) varia molto in base a molti fattori come ad esempio la nicchia del pubblico di riferimento.

Detto ciò andremo a moltiplicare il numero di visualizzazioni per questa stima.

Prendiamo in esame il più seguito in Italia, ovvero Favijtv.

Analizzando il suo profilo su Socialblade vediamo che la stima di guadagno è tra i 13mila e i 213mila euro mensili.

quanto-guadagnano-gli-youtubers

Una cifra approssimativa che si avvicina alla realtà è data moltiplicando per 2 la cifra minima proposta da Youtube come anche affermato da Emanuele Perini in questo suo articolo: Quanto guadagna Favij.

Quindi il guadagno mensile è di circa 26 mila euro, 850 euro al giorno.

Gli youtubers più pagati al mondo

Infine ti condivido la classifica degli youtubers più pagati a livello mondiale (reperibile qui e redatta da Forbes):

1. Ryan ToysReview – $22 milioni 
2. Jake Paul – $21,5 milioni 
3. Dude Perfect – $20 milioni 
4. DanTDM – $18.5 milioni 
5. Jeffree Star – $18 milioni 
6. Markiplier – $17.5 milioni 
7. VanessGaming – $17 milioni 
8. Jacksepticeye – $16 milioni 
9. PewDiePie – $15,5 milioni 
10. Logan Paul – $14,5 milioni

Se sei interessato ai guadagni, ecco il mio articolo che parlo di quanto guadagnano gli Youtuber in Italia e nel mondo.

Quanto costa fare video per Youtube

Quindi, abbiamo visto che guadagnare con Youtube è possibile, ma se oggi vogliamo aprire il nostro canale, di cosa avremo bisogno?

Sicuramente dipende dal tipo di format che abbiamo in mente.

Solitamente la base per iniziare un canale in cui c’è una persona che parla, le attrezzature minime sono le seguenti:

  • videocamera: dipende da quanto siete disposti a spendere, potete iniziare tranquillamente con una videocamera da qualche centinaia di euro per iniziare a creare video di alta qualità e poi man mano che guadagnate acquistare attrezzature sempre più costose.
  • treppiedi
  • conoscenze base di editing video
  • microfono (molto importante per avere una buona qualità audio)
  • pc

Ti condivido questo video molto interessante che parla di attrezzature.

Mentre quest’altro video descrive passo, passo le attrezzature utilizzate.

Conclusione

Bene, abbiamo visto 11 modi per guadagnare con Youtube, visto i guadagni che si riescono a realizzare ed infine dato un’occhiata a cosa ci serve per avviare un nostro canale Youtube.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here